Bed & Breakfast "Sulla Baia di Cannitello"
   
  Bed & Breakfast "Sulla Baia di Cannitello"
  San Francesco di Paola
 
San Francesco di Paola

La chiesa di S. Francesco di Paola, ricostruita dopo il terremoto del 1908 sullo stesso sito dell’antica, per vetusta tradizione sorge nella zona dove sbarcò il santo calabrese dopo aver miracolosamente attraversato lo Stretto di Messina.

Il prodigioso episodio avvenne nel 1464…Francesco è in cammino lungo la costa calabrese, umile e cencioso frate dalla barba candida e fluente, santo di paese e di miracoli paesani in una civiltà emarginata dal potere e dalla cultura, in un mondo paesano di oppressi e di poveri, come povero fu lui, in un’epoca in cui i potenti erano terribili e la cultura si andava sempre più paganizzando.

E’ stato chiamato da autorevoli personaggi di Milazzo, di Messina e di tutta la costa e si è subito messo in viaggio, senza portare niente con sé e facendo affidamento esclusivamente sulla carità del prossimo, secondo la sua consuetudine.

Il suo aspetto dovrebbe coincidere con la descrizione che di lui aveva fatto a suo tempo un cardinale di curia: “Rozzo e villano”, o con quella di un demonio esorcizzato da uno dei suoi fraticelli: “…sporco, barbuto, anche se garbato…”.

Giunge a Catona, sulla riva dello Stretto di Messina, mentre comincia ad imbrunire. Attraccato a pochi passi da lui sta un veliero carico di legname, pronto a partire verso l’altra costa. Francesco si avvicina al proprietario, Pietro Coloso, e inutilmente gli chiede un passaggio. Il Coloso pretende denaro e l’eremita non possiede altro che povertà.

Vista inutile la trattativa, Francesco si toglie il mantello e lo stende sull’acqua incendiata dal sole che tramonta, appendendone un capo al bastone da pellegrino. In un attimo il mantello diventa imbarcazione e vela allo stesso tempo e il “buon uomo calabrese”, come lo si chiamava, traversa così lo Stretto assieme a due confratelli.

Pietro Coloso rimane solo con la sua grettezza: da questo momento lo vedranno aggirarsi in pianto lungo le spiagge del grande avvenimento, sino alla fine dei suoi giorni.

copyright 2008 - Testi e fotografie di Pippo Lombardo e Nino Principato - documentazione trovata su: http://www.messinaierieoggi.it/

 
  Oggi ci sono stati già 20 visitatori (69 hits) qui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=